Hold on to Peace - Image courtesy Ira Mitchell-Kirk

Hold on to Peace - Image courtesy Ira Mitchell-Kirk

Monday, 14 June 2010

Try to Remember Everything.


"Try to Remember Everything" by Susan McPhee is a deceptively simple piece, and photographs cannot do the sensitive acrylic/mixed media art work justice.

The artist explains her symbolism and inspiration:

The concept for ‘Try to Remember Everything’ is a New Zealand Totara tree growing in an Italian landscape. Private Jimmy Landreth, my husband’s uncle, of whom this painting is in honour, was born and raised in Owaka, The Catlins, surrounded by native bush. The totara is a valued and highly regarded tree, important for its long lasting qualities and mighty presence in the forest. On the totara I have mementos hanging which mimic a soldiers ‘dog-tag’. The mementos represent soldiers, civilians, family and also the brutal, senseless aspects of war. There are 23 in total - Jimmy’s age when he was killed in action at Rimini, Italy.

‘Try to remember everything lest we forget’.


Il concetto del "cercare di tenere vivo il ricordo di qualsiasi cosa" e' come una pianta di Totara neo zelandese che cresce in un paesaggio Italiano.

Private Jimmy Landreth, zio di mio marito, a cui questo dipinto e'dedicato, e' nato e cresciuto ad Owaka, nel Catlins, una zona circondata da alberi nativi. Il totara e' considerato un albero di gran valore, di una certa importanza, per le sue qualita' durature e per la sua maestosa presenza nella foresta. Ad un totara tengo appesi "souvenirs", simboli che ricordano le medaglie dei soldati. Gli oggetti dedicati alla memoria rappresentano i soldati, i civili, la famiglia e anche il brutale, insensato aspetto della guerra. Ce ne sono 23 in totale, come gli anni di Jimmy al momento in cui venne ucciso, in azione a Rimini.

"Cercando di ricordare tutto, prima che vada dimenticato"

***

L'arte per me e' l'espressione propria della persona che la crea. - e' il linguaggio visuale dell'anima. Ho sempre avuto un debole per la creazione dell'arte. Sin dall'infanzia mio padre mi ha trasmesso l'amore per il disegno, ma e' stato soltanto da adulta che mi sono sentita veramente attratta da una vita creativa. Nel 2006, dopo aver conseguito un Diploma in Arte e Creativita' alla Learning Connexion, ho messo su il mio studio da casa in Balclutha.

Come artista sono interessata all'espressione o alla cattura dell'essenza del soggetto da me scelto. La mia speranza e' quella di evocare l'impressione di un posto o di un momento, o di un pensiero o un sentimento – per creare una connessione emotiva con l'osservatore. Sono costantemente ispirata dalla natura e dalla bellezza naturale che mi circonda, che sia essere nel mio giardino circondata dagli esseri che lo abitano, piuttosto che in un campo del paesaggio del Sud della Nuova Zelanda. Sono orientata verso gli oggetti vintage che hanno una loro storia passata. Anche gli uccelli sono soggetti ricorrenti, elementi che tendono a ricordarmi della loro funzione “ il mantenimento dell'equilibrio tra cielo e terra”.

La mia tecnica si e' evoluta dall'uso unicamente dei colori al mescolamento di immagini in tecnica mista – compresi collages, texture, stampe, carboncini/matite e vernici. La pittura si sviluppa tramite vari livelli, che spesso prendono una loro propria direzione, e questo e' quello che piu' mi soddisfa nel processo creativo del portare questi elementi alla vita.

Adoro fare ricerca di materiali e riciclare, trovando sempre un modo per farne buon uso nei miei lavori. Le mie opere sono originali, uniche e piuttosto stravaganti.
In memoria di James Landreth, 22esimo Battaglione Nuova Zelanda 1921 – 3/10/1944
Credo nell'ascoltare i sussurri della propria anima. Quando mi e' stata proposta l'opportunita' di una mostra in Italia per la “Pace e la Memoria” , mi e' da subito sembrata una cosa giusta da fare.

Nonostante nessuno dei membri della nostra famiglia sia direttamente connesso alla battaglia di Montecassino, Pte James (Jimmy) Landreth fu ucciso in azione a Rimini, nell'Ottobre 1944. E' sepolto al Cimitero di Guerra di Cesena, Forli'. Sappiamo che fu coinvolto nell'attacco a Firenze durante il Luglio del 1944, pochi mesi dopo la battaglia di Cassino. Il ritratto di Jimmy in divisa da soldato e' tornato in nostro possesso solo recentemente ed e' ora appeso nel nostro ingresso. Aveva 23 anni quando venne ucciso ed e' un privilegio per me onorare il suo coraggio e fare luce sulle oscurita'.


Artist Statement:

To me art is the unique expression of the person creating it – it is visual language of the soul. I have always kindled a passion for the creating of art. From childhood my father fostered a love of drawing in me but it wasn’t until adulthood that I was once again inspired to live a creative life. In 2006, after completing a Diploma of Art & Creativity with The Learning Connexion, I set up a studio at my home in Balclutha.

As an artist I am interested in expressing or capturing the essence of my subject. My hope is to evoke impressions of a place or time, thought, or mood – to make an emotional connection with the viewer. I’m continually inspired by nature and the natural beauty that surrounds me, be it my garden and its inhabitants or further a field to the Southern New Zealand landscape. I am drawn to vintage things with a past life or history. Birds are also a reoccurring subject matter and I’m always reminded of the message they bring - ‘for balance between heaven and earth’.

My technique has evolved from using purely paint to combining painted images with mixed media techniques - incorporating collage, texture, printing, charcoal/pencil and varnishes. Paintings evolve through layers, often taking their own pathway and I gain much pleasure from the creative process involved in bringing them to life. I love sourcing and recycling materials and devising ways of using them in my work. My artworks are original, unique and often a bit quirky.

In Memory of Private James Landreth, 22nd NZ Battalion 1921 - 3/10/1944

I believe in listening to the whispers of your soul. When the opportunity to exhibit in Italy for 'Peace and Commemoration' was presented to me it just seemed so right. Although our family member is not directly linked to the Cassino battle, Pte James (Jimmy) Landreth was killed in action at Rimini, Italy, October 1944. He is buried at the Cesena War Cemetery, Flori, Italy. We know he was involved in the approach to Florence during July 1944, a few months after the Cassino battles. Jimmy's army portrait has recently come into our possession and now hangs in our hallway. On researching Jim'my's life history his character seemed to come alive. He was 23 years old when killed in action and it is my privilege to honour his bravery and 'light up the darkness'.

Sue McPhee
New Zealand

No comments:

Post a comment